Uno diverso in Toscana, che crede, in questa nostra madreterra, in questa fugace vita, in qualcosa di diverso.

mercoledì 19 gennaio 2011

I nominati non sono lì per caso


Silvio Berlusconi alza la posta, attacca, minaccia, solleva polveroni, si arrampica sugli schermi televisivi, ma stavolta non può farcela, perché nulla o nessuno può cancellare Nicole Minetti. Tutto il resto può essere negato fino all'evidenza, confuso con l'affabulazione, mistificato con la propaganda. Lei no. Lei c'è.
La hanno inserita nel listino regionale della Lombardia. Nicole Minetti è consigliere regionale.
Non è una calunnia degli avversari, non è uno schizzo di fango gettato dalla stampa ostile.
Non è una invenzione dei moralisti o la cinica esagerazione di chi vuole inchiodare l'avversario alle sue personali incoerenze.
Non è un incidente, non è un caso.
Stavolta l'hanno fatta grossa, Silvio Berlusconi, Umberto Bossi, Roberto Formigoni e altri loro sodali. Averla imposta, ingannando il popolo lombardo, è una cosa imperdonabile anche per i tanti che sarebbero disposti a perdonare la presenza di minorenni in feste lascive e per quelli, che sono un po' meno, che sarebbero disposti a perdonare la famosa telefonata in questura.
Se ne vada, cittadino Berlusconi, il più presto possibile.

* * *

Post più popolari di sempre