Uno diverso in Toscana, che crede, in questa nostra madreterra, in questa fugace vita, in qualcosa di diverso.

sabato 8 gennaio 2011

In loving memory of Salmaan Taseer

Se le parole hanno ancora un senso, Salmaan Taseer, il governatore del Punjab, assassinato il 4 gennaio scorso da una delle sue guardie del corpo, è un martire da onorare. Questa è la bella provocazione lanciata da "The Tablet", il settimanale cattolico più noto e autorevole in Gran Bretagna, per ricordare il leader punjabi che si è battuto come un leone contro la famigerata legge pakistana sulla blasfemia e per la libertà di tutti nel suo stato e nella federazione pakistana.

Per un approfondimento sulla figura di Taseer, vale la pena - come ormai accade sempre più spesso - di partire da Wikipedia, oppure, per chi ha più tempo, dal suo sito personale.

Nel Pakistan tormentato dalla violenza di stato, dalla criminalità politica, dal terrore scatenato dai perdenti radicali, onorando questi martiri e tutte le vittime innocenti, si cerca di alimentare una visione per il domani, una speranza dopo questo Pakistan.
 

Post più popolari di sempre