Uno diverso in Toscana, che crede, in questa nostra madreterra, in questa fugace vita, in qualcosa di diverso.

lunedì 5 marzo 2012

Visibilità gay per liberare la società e le chiese

Mario Lancisi, in un suo articolo sul Tirreno di oggi, dedicato alle  discussioni sull'ipocrisia della chiesa e della società sulla condizione omosessuale di Lucio Dalla, cita il mio impegno personale. Con il passare del tempo, nonostante i sacrifici e le difficoltà che ho affrontato, insieme ai miei familiari e ai miei cari, sono sempre più convinto che la mia visibilità come persona omosessuale e cristiana, impegnata e situata in un contesto queer, qui e oggi, in Toscana, sia stata positiva per me e forse anche utile a un cammino di liberazione nella nostra società e nelle nostre chiese. Ringrazio Mario Lancisi anche per aver voluto ricordare la figura di don Domenico Pezzini, a cui gli omosessuali credenti di tutta Italia - io in modo particolare - devono molto.

Post più popolari di sempre