Uno diverso in Toscana, che crede, in questa nostra madreterra, in questa fugace vita, in qualcosa di diverso.

domenica 22 gennaio 2012

Cittadino Filippo Patroni Griffi, un passo indietro

Oggi Mario Monti, intervistato da Lucia Annunziata su Rai Tre, ha detto che sarà lui a chiedere le dimissioni dei suoi ministri e collaboratori che non abbiano saputo dimostrare il giusto distacco e il necessario decoro.
Mi domando se questa perentoria affermazione valga anche per Filippo Patroni Griffi, oppure se per lui valgano delle attenuanti o delle scusanti particolari.
Lo stesso ministro Patroni Griffi ha ammesso di aver approfittato della manna pubblica. Forse non porta alcuna responabilità penale o morale, del fatto che i membri di una casta di burocrati-politici abbiano avuto, in un recentissimo passato, tanti privilegi.
Questo però non diminuisce di una piuma l'inopportunità che una persona che ha così platealmente approfittato della sua posizione, per assicurarsi un importante arricchimento personale, sia parte del massimo consesso del nostro potere esecutivo.
Trovo particolarmente beffardo, se mi posso permettere, che una persona che ha goduto di, come dire, un così grande privilegio, una bella casa in pieno centro a Roma a un prezzo di assoluto favore, abbia presieduto la Commissione indipendente per la valutazione, la trasparenza e l’integrità delle amministrazioni pubbliche (CiVIT).
Cittadino Filippo Patroni Griffi, è proprio sicuro di non sentire il bisogno di un passo indietro?


Due articoli da leggere/rileggere:

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/01/11/domande-patroni-griffi-ministro-indagato/182852/

http://www.ilgiornale.it/interni/patroni_le_dimissionisarebbe_atto_disumano/colosseo-casa-filippo_patroni_griffi/12-01-2012/articolo-id=566582-page=0-comments=1

Ognuno si faccia la sua opinione, ma sia chiaro un principio: questo governo non sarà giudicato dagli elettori, alla fine del suo mandato, per cui è essenziale che vada avanti con severità, vorrei dire con un supplemento di rigore, prima di tutto, verso se stesso.

Post più popolari di sempre