Uno diverso in Toscana, che crede, in questa nostra madreterra, in questa fugace vita, in qualcosa di diverso.

lunedì 13 dicembre 2010

In ansia e in preghiera per don Domenico Pezzini

In questa giornata di S.Lucia voglio chiedere ai quattro gatti che capitano su queste pagine un'ultima preghiera per don Domenico Pezzini.

Il sacerdote, impegnato da trent'anni nella pastorale delle persone omosessuali, fu arrestato il 24 maggio scorso, accusato di aver plagiato un giovane minorenne.

Don Domenico Pezzini ha trascorso oltre sei mesi in carcere. Non riusciamo a evitare di domandarci se erano davvero tutti necessari.

Per questo vecchio prete settantenne è arrivato un momento di speranza, una luce in fondo al tunnel della solitudine e del dolore.

Domani l'altro, il 15 dicembre, si svolgerà il processo, con rito abbreviato. E' giusto precisare che il “rito abbreviato” è un giudizio fatto sui materiali raccolti nelle indagini, senza udienze pubbliche o nuove testimonianze. Non va assolutamente confuso con il cosiddetto “patteggiamento”, che presuppone una ammissione di colpa che, da parte di don Domenico, non può esserci, perché si dichiara innocente.

Tutti coloro che, come me, lo hanno conosciuto personalmente, gli credono e sperano che la sua innocenza emerga con chiarezza.

Post più popolari di sempre