Uno diverso in Toscana, che crede, in questa nostra madreterra, in questa fugace vita, in qualcosa di diverso.

sabato 4 dicembre 2010

Da gollisti a menefreghisti

Imbarazzante l'uscita di Denis Verdini ieri a Prato, a una assemblea di amministratori locali ed eletti del moribondo Popolo della Libertà. A proposito delle prerogative del Presidente della Repubblica, il coordinatore nazionale ha detto: "Politicamente ce ne freghiamo". Per chi, come me, lo conosce da tanto tempo, per chi ha ispirato e promosso assieme a lui un progetto, per chi ha anche speso qualche parola in sua difesa, è dura da accettare che Denis Verdini e i suoi, che avrebbero dovuto essere la squadra capace di fare del carisma di Berlusconi il carburante di una stagione gollista di riforme e modernizzazione del paese, concludano la propria carriera politica con un fascista "Me ne frego".

Post più popolari di sempre