Uno diverso in Toscana, che crede, in questa nostra madreterra, in questa fugace vita, in qualcosa di diverso.

sabato 8 dicembre 2012

I guasti delle preferenze

Il movimento Cinque Stelle di Beppe Grillo si è incagliato contro i guasti delle preferenze, di una base elettorale troppo ristretta, di una moltiplicazione delle parentele:
- trenta preferenze per ciascun candidato
- parenti fra i candidati
Si torna sempre lì: senza avere una proposta seria sui collegi uninominali, sulle primarie obbligatorie, su una selezione veramente competitiva di una nuova generazione di leader preparati e competenti, scelti nei territori da maggioranze e non da minoranze... Senza tutto questo, tutti coloro che ci si propongono come "nuova" offerta politica non sono altro, politicamente parlando, che degli imbroglioni.
Spero che saremo in tanti, stavolta, a dire basta agli improvvisati e basta con i forcaioli.

* * *

Post più popolari di sempre