Uno diverso in Toscana, che crede, in questa nostra madreterra, in questa fugace vita, in qualcosa di diverso.

venerdì 23 settembre 2011

Perché non possiamo più fidarci

Grazie alla efficiente rassegna stampa del sito del referendum per il ritorno dell'uninominale, possiamo segnalare il testo di un breve ma illuminante articolo di Marco Bertoncini, pubblicato stamattina da Italia Oggi.

Vi si racconta, in poche e chiare righe, come nacque, per volontà e responsabilità della cricca berlusconiana, di Bossi, di Casini e anche di Fini, il cosiddetto Porcellum. Il grande imbroglio, un vero e proprio tradimento della volontà dei cittadini, fu congegnato per salvare la casta e in particolare i quattro pensionati sfigati e quelli che governano davvero, nascosti dietro a un Berlusconi sempre più politicamente impotente.

Non potremo mai più fidarci di un ceto politico che ha svenduto ogni propria intima convinzione, sputtanando la Repubblica, la Costituzione, il senso minimo delle regole comuni.

Continuiamo, quindi, a lottare, per l'uninominale e per le primarie.

E' l'unico modo per fermarli, i responsabili e i protagonisti dell'imbroglio del Porcellum e i loro immediati sodali, compresi quelli più giovani, che si stringono attorno alla nascente intesa Maroni-Alfano, con strizzata d'occhio al solito Casini.

Sono sempre gli stessi che ci hanno imbrogliato varando il Porcellum e sono già pronti a varare oggi un Porcellum 2, per stoppare il referendum e impedire, ancora una volta, che la nostra politica diventi finalmente un po' più meritocratica e competitiva, come il popolo sovrano ha ripetutamente chiesto, sin dai referendum del 1991 e del 1993.

Occhio, amici democratici, amici liberali, amici indipendenti, occhio al Porcellum 2! Non possiamo più fidarci di chi ci ha ripetutamente mentito e blandito, di chi ha già dimostrato di infiaschiarsene delle regole comuni!


* * *

Post più popolari di sempre