Uno diverso in Toscana, che crede, in questa nostra madreterra, in questa fugace vita, in qualcosa di diverso.

lunedì 23 maggio 2011

Non ci sarà pace, senza la libertà

Ho partecipato alla conferenza "Italia e Afghanistan: dieci anni di impegno politico e militare 2001-2011", organizzata oggi al Sant'Anna dall'associazione degli allievi. Sono intervenuti, fra gli altri: Federico D’Apuzzo, generale di brigata, già addetto militare dell'Ambasciata d’Italia in Afghanistan; Stefano Silvestri, presidente dell'Istituto Affari Internazionali; Fausto Biloslavo, giornalista di guerra; Arturo Parisi, già ministro della Difesa; Vincenzo Camporini, già capo di stato maggiore della Difesa.

Un momento utile, per riflettere su cosa stiamo facendo in Afghanistan e, almeno per alcuni, fra cui io, per portare avanti la riflessione su cosa deve cambiare perché ce ne possiamo andare al più presto.

Come mi ha fatto notare Edgardo Giordani, ricercatore ad Agraria a Firenze, impegnato in interessanti e concreti progetti di sviluppo agricolo in Afghanistan, è forse mancata una voce più locale, più civile, più afgana.

Una delle presenze più stimolanti, a mio parere, è stata quella dell'ex diplomatico Enrico Gerardo De Maio, che ha avuto accenti di grande sincerità intellettuale. E' lui ad aver ricordato che la principale sentina di tutti i mali dell'Afghanistan è in Pakistan.

Non ci sarà pace nell'area, senza l'inizio di profondi cambiamenti in Pakistan, a partire dal ripristino di una autentica libertà religiosa. 


Chiudo questa nota con un ringraziamento doveroso alla Scuola e alla sua straordinaria ospitalità. Sinceri complimenti alla direttrice Maria Chiara Carrozza, a tutti i collaboratori, agli allievi.




Post più popolari di sempre

Argomenti solidamente piantati in questa nuvola:

1989 a touch of grace abolizione delle province e delle prefetture alternativa civico-liberale Anticolonialismo Archivio di Toscana Libertaria verso Toscana Insieme Archivio Gaymagazine autogoverno della Toscana basta cicche BijiKurdistan borghi e comuni bussini chi può creare valore come domare la spesa contro gli ecomostri contro il centralismo contro la dittatura dello status quo dalla mailing list di Toscana Insieme Dario Parrini Disintegration as hope don Domenico Pezzini Emma Bonino English Enrico Rossi eradication of poverty Eugenio Giani Eurocritica Fi-Po Link fine del berlusconismo Firmigoni gay alla luce del sole Gianni Pittella Hands off Syria Homage to Catalonia Hope after Pakistan Il disastro delle vecchie preferenze In difesa di Israele Inaco Rossi innocenza tradita Italia Futura la bellezza come principale indice di buongoverno Libertà in Iran libertino Lucca 2012 Mario Monti Matteo Renzi Michele Emiliano nonviolenza Ora e sempre resistenza ora toscana Oscar Giannino Peace Is Possible - War Is Not Inevitable popolano Prima di tutto la libertà primarie Primavera araba 2011 quattrini al popolo Queer Faith ricostruzione di una moralità pubblica riforma elettorale toscana rivoluzione liberale Roberto Giachetti Santa Cecilia sessantennio solidarietà toscana statuto pubblico dei partiti Stefania Saccardi The Scottish Side of History Too Big To Fail? Torre del Lago tradizioni e libertà Ugo di Toscana uninominale Vecchiano veraforza Via dall'Afghanistan vittime yes in my backyard