Uno diverso in Toscana, che crede, in questa nostra madreterra, in questa fugace vita, in qualcosa di diverso.

mercoledì 7 gennaio 2015

Siamo tutti Charlie Hebdo


Prima di tutto la libertà.
Chi sa ridere, è libero, e vive per sempre.
Riposate in pace, sorelle e fratelli caduti a Parigi.
Noi ce la metteremo tutta per continuare a deridere i potenti e i criminali.
Siamo tutti Charlie.



PS
I tre vigliacchi si sono scatenati contro un obiettivo facile e delle persone inermi.
Si tratta, ancora una volta, di disgraziati perdenti radicali.




Post più popolari di sempre