Uno diverso in Toscana, che crede, in questa nostra madreterra, in questa fugace vita, in qualcosa di diverso.

sabato 3 gennaio 2015

Se Roma non risolve neppure a Roma...


Pare quindi che il caso dell'assenteismo di Capodanno dei vigili di Roma si sgonfierà presto. Sarebbero alla fine solo 44 (su oltre 5.000) gli agenti che si sono dati malati all'ultimo minuto. Non sono pochi, ma sono un numero controllabile e, se necessario, da punire con severità. Da dove venga fuori il calcolo della percentuale di 83% di assenteisti non si capisce...
La vera lezione di questa tempesta mediatica è comunque un'altra: Roma non riesce a comandare e a gestire neppure se stessa.
Del resto ci tocca - vox clamantis in deserto? - ripeterlo: non si possono governare le decine di comunità italiane, dall'alto, da Roma, a suon di proclami televisivi, tweet e messaggini essemmesse.
E' il vero tallone d'Achille di Matteo Renzi, il punto debole che può impedirgli di realizzare le sue - non poche - preziose intuizioni.
Presidente Renzi, fermati e soprattutto ferma questa deriva neocentralista, anti-regionalista, che è anche - e non ne siamo affatto sorpresi - anti-popolare e classista.
La Repubblica e l'Unione Europea sono società vecchie e sempre più complicate, ingiuste e divise.
O torna in campo una prospettiva federale italiana e confederale europea, oppure continueremo a veder crescere odio e povertà.

PS
Direi che sarebbe anche l'ora di smetterla di lapidare gufi e sacrificare capri.

Post più popolari di sempre