Uno diverso in Toscana, che crede, in questa nostra madreterra, in questa fugace vita, in qualcosa di diverso.

lunedì 21 maggio 2012

Terremoto in Emilia e non solo

Prima di tutto solidarietà, affetto, sostengo ai nostri fratelli d'Emilia, colpiti dal terremoto.
E poi complimenti ai nuovi eletti sindaci.
In particolare a quelli che sono stati imposti dal popolo, contro il volere delle oligarchie politiche che non vogliono rassegnarsi, che ancora resistono alla necessità di una politica più selettiva, più competitiva, oltre che naturalmente più sobria, dove la volontà dei cittadini sovrani si possa esprimere sempre più direttamente.
Non so quanto il nuovo sindaco di Parma, Federico Pizzarrotti, potrà contribuire al rinnovamento della politica in Emilia, ma sinceramente glielo e melo auguro.
Così come auguro al mio vecchio amico Leoluca Orlando, tornato a Palermo dopo tanti anni di inquieta navigazione nella politica nazionale, di essere per la Sicilia qualcosa di più che il ritorno di un collaudato e onesto amministratore.
Tanti auguri ai nuovi sindaci toscani, in particolare all'amico Alessandro Tambellini a Lucca. Una bella persona, che è quello che appare, che rappresenta il giusto miscuglio di novità e di esperienza. Una figura molto lucchese, molto toscana, a cui auguriamo di realizzare tutto il suo programma e di dispiegare tutta la sua passione civile, tutto il suo amore per l'antica capitale della Toscana.

Post più popolari di sempre