Uno diverso in Toscana, che crede, in questa nostra madreterra, in questa fugace vita, in qualcosa di diverso.

lunedì 5 dicembre 2011

Viva la Germania

Volevo scriverlo da diversi giorni: viva la Germania!
Più sento la casta parlare della crisi, dando la colpa alla Germania, più voglio gridarlo: viva la Germania! Sono veramente senza vergogna, proprio quelli che sono corresponsabili del disastro italiano di una spesa pubblica che non si riesce a tagliare e di un debito pubblico insostenibile.

Contro coloro che volevano difendere l'Euro socializzando le perdite e il debito italiano, in modo tale da non cambiare nulla in questa malandata e corrotta Repubblica, voglio ripeterlo: viva la Germania!
Sono e resto un eurocritico, ma contro i nostalgici che vorrebbero uscire dall'Euro e dall'Europa, per tornare a essere una repubblica indipendente fondata sulla sovrana e continua svalutazione della moneta nazionale, urlo: viva la Germania!
Non mi considero un fanatico monetarista, ma contro coloro che vorrebbero che la BCE si mettesse a stampare Euro, per salvare tutti i cialtroni - stati e regioni, grandi banche e grandi imprese pubbliche - che hanno accumulato deficit insostenibili, voglio cantare: viva la Germania!
L'Euro ha molti difetti, ma fra questi non ci sono, a mio parere, la sua stabilità e la necessità che i paesi che vogliono usarlo, abbiano conti pubblici in ordine.
Questa generazione deve abbattere il debito pubblico, cominciando qui e ora, risparmiando chi soffre, incoraggiando chi lavora, tassando le cose che invece sono ferme e improduttive.
Qualcosa di serio e strutturale, nell'azione del governo Monti, c'è. Continuiamo a incalzarlo, perché finisca in fretta il suo lavoro.

* * *

Leggete Mario Seminerio.

Leggete Oscar Giannino.

Rileggiamo Nicola Rossi, presidente dell'Istituto Bruno Leoni ed esponente di Italia Futura.

Post più popolari di sempre

Argomenti solidamente piantati in questa nuvola:

1989 a touch of grace abolizione delle province e delle prefetture alternativa civico-liberale Anticolonialismo Archivio di Toscana Libertaria verso Toscana Insieme Archivio Gaymagazine autogoverno della Toscana basta cicche BijiKurdistan borghi e comuni bussini chi può creare valore come domare la spesa contro gli ecomostri contro il centralismo contro la dittatura dello status quo dalla mailing list di Toscana Insieme Dario Parrini Disintegration as hope don Domenico Pezzini Emma Bonino English Enrico Rossi eradication of poverty Eugenio Giani Eurocritica Fi-Po Link fine del berlusconismo Firmigoni gay alla luce del sole Gianni Pittella Hands off Syria Homage to Catalonia Hope after Pakistan Il disastro delle vecchie preferenze In difesa di Israele Inaco Rossi innocenza tradita Italia Futura la bellezza come principale indice di buongoverno Libertà in Iran libertino Lucca 2012 Mario Monti Matteo Renzi Michele Emiliano nonviolenza Ora e sempre resistenza ora toscana Oscar Giannino Peace Is Possible - War Is Not Inevitable popolano Prima di tutto la libertà primarie Primavera araba 2011 quattrini al popolo Queer Faith ricostruzione di una moralità pubblica riforma elettorale toscana rivoluzione liberale Roberto Giachetti Santa Cecilia sessantennio solidarietà toscana statuto pubblico dei partiti Stefania Saccardi The Scottish Side of History Too Big To Fail? Torre del Lago tradizioni e libertà Ugo di Toscana uninominale Vecchiano veraforza Via dall'Afghanistan vittime yes in my backyard