Uno diverso in Toscana, che crede, in questa nostra madreterra, in questa fugace vita, in qualcosa di diverso.

mercoledì 21 dicembre 2011

Cuore d'inverno 2011-2012

Siamo nei giorni del solstizio d'inverno, che quest'anno cadrà, per l'esattezza, domani, il 22 dicembre. Sono i giorni più corti dell'anno. Pieni di feste e luci, sono da passare in famiglia e con le persone che ci sono più intime, coltivando ricordi ma soprattutto vivendo fino in fondo, con amore, l'attimo fuggente, che non tornerà mai più.
Non è un caso, se tutte le culture e le religioni del nostro emisfero celebrano delle feste, in questi giorni del cuore d'inverno.
Segnalo che oggi si accende la prima candela di Chanukkà, la prima delle nove che illuminano questa straordinaria festività ebraica del cuore d'inverno. Una festa che è un messaggio universale di libertà, perché è la memoria storica della resistenza della Giudea, guidata dai Maccabei, contro Antioco IV, il sovrano ellenista che praticò una sorta di "totalitarismo" ante litteram: tentò di distruggere la lingua e la cultura ebraiche, vietò la circoncisione, proibì il culto dell'unico D-o.
Qui in Toscana le feste cominciano, per alcuni di noi, patrioti e appassionati della nostra madreterra, con la memoria di Ugo di Toscana, che si rinnova, come ogni anno il 21 dicembre, alle 18, alla Badia Fiorentina.
Auguri a tutti, per tutte le feste, di questo cuore d'inverno 2011-2012.

Post più popolari di sempre