Uno diverso in Toscana, che crede, in questa nostra madreterra, in questa fugace vita, in qualcosa di diverso.

martedì 13 dicembre 2011

Lacrime a S.Lucia

E' stata una bella giornata, questa ricorrenza di S.Lucia, oggi, martedì 13 dicembre 2012. All'università abbiamo finito un lavoro. A casa e con gli amici stiamo godendo di un prezioso periodo di serenità di cui siamo grati alla Provvidenza. La nostra campagna per le primarie e l'uninominale in Toscana, proprio oggi, ha visto aprirsi nuove preziose interlocuzioni. Purtroppo S.Lucia è finita fra le lacrime di Firenze per le vittime della ferocia di Gianluca Casseri, prima contro alcuni immigrati senegalesi - di cui due, Samb Modou (40 anni) e Diop Mor (54 anni), sono morti e altri tre sono feriti gravemente - e poi contro se stesso. Casseri era un estremista anti-sionista, anti-gay, anti-donne, razzista, prigioniero di tutte le peggiori paranoie, un autentico "perdente radicale", nel senso spiegato da  Enzensberger. Un dramma non molto diverso e ancora più sanguinoso è accaduto a Liegi, in Vallonia. Siamo di fronte al ripetersi di quanto era già accaduto a Oslo. L'Europa sia unita, stasera, nella preghiera, nell'implorare da S.Lucia, protettrice degli occhi, una visione più chiara e la necessaria chiarezza morale, per continuare a vivere liberi, fedeli ai nostri principi più autentici, alle nostre radici più profonde.

Post più popolari di sempre