Uno diverso in Toscana, che crede, in questa nostra madreterra, in questa fugace vita, in qualcosa di diverso.

lunedì 13 giugno 2011

La Repubblica ha un quorum

Gli elettori sovrani si sono alzati e sono andati a votare. Lo ha fatto oltre il 57% degli aventi diritto. Erano più di quindici anni che un referendum non raggiungeva il quorum. Chi vuole approfondire consulti una bella pagina del Corriere della Sera sulla storia di questo fondamentale istituto di partecipazione popolare.

Qualcosa sta accadendo, nel profondo del paese, nel cuore della maggioranza assoluta dei nostri concittadini in questa malandata Repubblica.

Oso sperare che si stia davvero aprendo una nuova fase, nella quale potremo rilanciare anche le nostre idee liberali e federaliste, quelle nostre parole che erano diventate, fino a oggi, impronunciabili, letteralmente sputtanate in questi ultimi quasi due anni di lento tramonto del berlusconismo.

Vedremo, come al solito, con umile ma tenace speranza. Intanto rilanciamo subito il nostro appello alla riforma dell'art. 75 della Costituzione. Ora che la Repubblica ha ritrovato il cuore e il quorum, è tempo di riformare l'istituto del referendum.

Post più popolari di sempre