Uno diverso in Toscana, che crede, in questa nostra madreterra, in questa fugace vita, in qualcosa di diverso.

domenica 16 novembre 2014

Coraggio, come in guerra


Le piogge, le frane, le alluvioni stanno martellando le regioni italiane e mietendo vittime come una guerra.
Sono molto tristi le polemiche fra poteri centrali, regionali e locali, in queste ore.
Mi spiace che persino il nostro giovane ed energico presidente Matteo Renzi rischi, con un certo linguaggio, di cadere in uno scivoloso neocentralismo.
Le leggi sbagliate che sono alla base della distruzione di tanti territori italiani sono tutte norme nazionali.
Decisioni sbagliate, invece, ne sono state prese a tutti i livelli e da tutti. Non c'è alcuna burocrazia - centrale e locale - i cui dirigenti non meriterebbero di essere degradati e sanzionati.
E' chiaro che il problema è stato anche culturale e generazionale: privati e professionisti hanno pensato di poter costruire impunemente dappertutto; comuni e regioni hanno ritenuto di poter lasciare cementificare oltre ogni buon senso; ministeri, strutture, unità di missione nazionali non hanno saputo prevenire il saccheggio del territorio - e non si vede come potrebbero ora rimediare ai danni secolari che sono stati compiuti.
Il disastro dei territori italiani ha origine prima di tutto da errori compiuti dai legislatori romani, ma, per trovare soluzione, richiederà scelte locali dolorose e coraggiose, borgo per borgo, comune per comune, territorio per territorio.
Geologi, urbanisti, ambientalisti - di ogni colore e di ogni provenienza geografica - hanno già indicato la direzione: basta consumare altro suolo; iniziamo a scoperchiare i corsi d'acqua intombati; cominciamo ad allargare gli alvei e le golene.
Ci sono milioni di case ed edifici da abbattare, milioni di famiglie ed aziende da spostare.
Coraggio.

Post più popolari di sempre

Argomenti solidamente piantati in questa nuvola:

1989 a touch of grace abolizione delle province e delle prefetture alternativa civico-liberale Anticolonialismo Archivio di Toscana Libertaria verso Toscana Insieme Archivio Gaymagazine autogoverno della Toscana basta cicche BijiKurdistan borghi e comuni bussini chi può creare valore come domare la spesa contro gli ecomostri contro il centralismo contro la dittatura dello status quo dalla mailing list di Toscana Insieme Dario Parrini Disintegration as hope don Domenico Pezzini Emma Bonino English Enrico Rossi eradication of poverty Eugenio Giani Eurocritica Fi-Po Link fine del berlusconismo Firmigoni gay alla luce del sole Gianni Pittella Hands off Syria Homage to Catalonia Hope after Pakistan Il disastro delle vecchie preferenze In difesa di Israele Inaco Rossi innocenza tradita Italia Futura la bellezza come principale indice di buongoverno Libertà in Iran libertino Lucca 2012 Mario Monti Matteo Renzi Michele Emiliano nonviolenza Ora e sempre resistenza ora toscana Oscar Giannino Peace Is Possible - War Is Not Inevitable popolano Prima di tutto la libertà primarie Primavera araba 2011 quattrini al popolo Queer Faith ricostruzione di una moralità pubblica riforma elettorale toscana rivoluzione liberale Roberto Giachetti Santa Cecilia sessantennio solidarietà toscana statuto pubblico dei partiti Stefania Saccardi The Scottish Side of History Too Big To Fail? Torre del Lago tradizioni e libertà Ugo di Toscana uninominale Vecchiano veraforza Via dall'Afghanistan vittime yes in my backyard