Uno diverso in Toscana, che crede, in questa nostra madreterra, in questa fugace vita, in qualcosa di diverso.

mercoledì 6 aprile 2016

Primarie o poi


Di fronte alle recentemente rilanciate proposte PD per istituzionalizzare e regolare le primarie, un po' di scetticismo è inevitabile.
Con tutto il rispetto per il competente Dario Parrini, questo suo parlare di regolamenti pubblici per le primarie proprio ora, in questo momento di drammatico confronto su astensionismo, riforme, maggioritario, amministrative, non è proprio un esempio di tempismo politico.
Né si può dimenticare, certo non su questo blog, che proprio i democratici toscani hanno la massima responsabilità nell'aver posto fine - a nostro parere con una certa leggerezza - al primo esperimento italiano di primarie istituzionalizzate. Dopo aver affossato una esperienza come le primarie regolate dalla legge toscana, non si è proprio al massimo della credibilità in materia.
Tuttavia, poiché la questione della selezione dal basso di una nuova generazione di leader attaccati alla propria gente e fedeli ai bisogni del loro territorio, è drammaticamente urgente, noi diamo il bentornato a Dario Parrini.
Prima o poi si dovrà parlare di primarie aperte dappertutto e per ogni tipo di competizione politica, perché questo è quello che gli elettori sovrani più attivi e più consapevoli vogliono.
Noi saremo pronti. Voi non sapremmo.

Post più popolari di sempre