Uno diverso in Toscana, che crede, in questa nostra madreterra, in questa fugace vita, in qualcosa di diverso.

giovedì 19 settembre 2013

Immigrazione, non schiavitù

Importante incontro con Bill Fletcher Jr. a Firenze, oggi, giovedì 19 settembre 2013. Sono stato invitato dal mio amico e mentore Eric Canepa, intellettuale newyorkese ormai fiorentino, impegnato con la Rosa Luxemburg Stiftung e con altre realtà dell'attivismo progressista mondiale.
E' stato approfondito un tema storico drammatico del nostro tempo: l'economia capitalista globalizzata richiede immigrazione ed è una sfida incredibilmente difficile operare perché, nel concreto, l'immigrazione non diventi schiavitù, non irrigidisca le divisioni sociali, non alimenti guerre fra poveri.
L'incontro si è svolto alle ore 17, a palazzo Medici Riccardi. Un momento per ragionare storicamente, economicamente, politicamente, oltre gli angusti perimetri dei vecchi schieramenti e dei loro pregiudizi.
Per conoscere meglio le associazioni che hanno promosso l'iniziativa, si visiti questo sito.
Dobbiamo questa occasione, fra gli altri, all'impegno del consigliere provinciale Giuseppe Carovani, già sindaco di Calenzano e all'attivista Mercedes Frias, che sta promuovendo una nuova stagione di protagonismo dei nuovi cittadini immigrati, che devono prendere la parola sul futuro della nostra società, non essere rinchiusi in riserve assistenziali e ghetti politico-culturali.




Post più popolari di sempre