Uno diverso in Toscana, che crede, in questa nostra madreterra, in questa fugace vita, in qualcosa di diverso.

mercoledì 3 agosto 2011

Virus Lucca

Lucca 2012 potrebbe essere la prima competizione elettorale a vedere i candidati finali alla carica di sindaco, di entrambi gli schieramenti, selezionati attraverso le primarie. Un primato non solo toscano, ma italiano ed europeo.

Avete capito bene: primarie per l'area democratica e primarie per l'area civico-liberale (le due parti che raccolgono, in un certo senso, l'eredità, rispettivamente, del vecchio centrosinistra e del vecchio centrodestra, ma che in molti altri sensi sono qualcosa di nuovo - e meno male!).



La politica deve cambiare e per cambiare davvero si deve partire dalle regole. Solo una selezione più dura, severa e competitiva dei leader delle nostre comunità, può portare al necessario cambiamento di stili, metodi e contenuti.

Quasi non posso credere ai nostri amici Lucchesi, come Lucia Pardini, quando mi testimoniano che questo contagio di democrazia e di liberalismo può diventare realtà, dopo tanto tempo, dopo vent'anni!

Posso testimoniare che a questa "mutazione" si guarda da tutto il resto della Toscana con entusiasmo, come mi conferma l'amico Alessandro Roncolini. C'è la convinzione che questa innovazione potrà accelerare anche il cambiamento della legge elettorale toscana, proprio nel senso delle primarie e dei collegi uninominali. Si è sicuri che incoraggerà il taglio dei costi della politica. Ci si aspetta che Lucca, ancora una volta, faccia la Toscana, come mi ha scritto l'amico Romano Redini.

Intellettuali, imprenditori, attivisti, stanno scrivendo da ogni dove, per sostenere questa iniziativa. Persino da Tunisi, dove vivono tanti fantastici Toscani impegnati nel proprio lavoro, ma anche nel cambiamento politico, come il mio amico Giacomo Fiaschi.

L'estate sta incubando il virus Lucca, il risveglio di un'antica malattia lucchese e toscana: l'amore per la libertà.

Fai qualcosa anche te, perché diventi una epidemia, un fenomeno virale in rete, un cambiamento politico nella realtà, di quelli che segnano la nostra vita e, forse, anche un po' la storia.

Messaggio diffuso oggi attraverso Toscana Insieme,
la mailing list dell'alternativa civico-liberale,
impegnata per il cambiamento bipartisan della politica toscana

Post più popolari di sempre

Argomenti solidamente piantati in questa nuvola:

1989 a touch of grace abolizione delle province e delle prefetture alternativa civico-liberale Anticolonialismo Archivio di Toscana Libertaria verso Toscana Insieme Archivio Gaymagazine autogoverno della Toscana basta cicche BijiKurdistan borghi e comuni bussini chi può creare valore come domare la spesa contro gli ecomostri contro il centralismo contro la dittatura dello status quo dalla mailing list di Toscana Insieme Dario Parrini Disintegration as hope don Domenico Pezzini Emma Bonino English Enrico Rossi eradication of poverty Eugenio Giani Eurocritica Fi-Po Link fine del berlusconismo Firmigoni gay alla luce del sole Gianni Pittella Hands off Syria Homage to Catalonia Hope after Pakistan Il disastro delle vecchie preferenze In difesa di Israele Inaco Rossi innocenza tradita Italia Futura la bellezza come principale indice di buongoverno Libertà in Iran libertino Lucca 2012 Mario Monti Matteo Renzi Michele Emiliano nonviolenza Ora e sempre resistenza ora toscana Oscar Giannino Peace Is Possible - War Is Not Inevitable popolano Prima di tutto la libertà primarie Primavera araba 2011 quattrini al popolo Queer Faith ricostruzione di una moralità pubblica riforma elettorale toscana rivoluzione liberale Roberto Giachetti Santa Cecilia sessantennio solidarietà toscana statuto pubblico dei partiti Stefania Saccardi The Scottish Side of History Too Big To Fail? Torre del Lago tradizioni e libertà Ugo di Toscana uninominale Vecchiano veraforza Via dall'Afghanistan vittime yes in my backyard