Uno diverso in Toscana, che crede, in questa nostra madreterra, in questa fugace vita, in qualcosa di diverso.

mercoledì 18 dicembre 2013

Tassa spettacolo

Comunque la si pensi riguardo alla tassazione del commercio elettronico e delle attività italiane delle dot-com globali, la web tax italiana è stata un'alzata di testa, in cerca di clamore, di immagine, di facili consensi. Una tassa spettacolo, una tassa manifesto, una operazione politica opportunistica, ancora più sgradevole visti i tempi durissimi che stiamo vivendo. Il contesto economico, gli obblighi giuridici europei, tutto deponeva per un rinvio della materia a tempi migliori. Bravo Matteo Renzi a chiedere un ripensamento. Per chi vuole approfondire, suggerisco di partire da una riflessione di Massimiliano Trovato dell'Istituto Bruno Leoni.

Post più popolari di sempre