Uno diverso in Toscana, che crede, in questa nostra madreterra, in questa fugace vita, in qualcosa di diverso.

lunedì 29 febbraio 2016

Il mondo sfugge di mano ai suoi burattinai




Ieri, 28 febbraio 2016, ho partecipato al 16° congresso della sezione Oltrarno dell'Associazione Nazionale Partigiani Italiani, di cui sono socio da quando sono tornato a lavorare a Firenze.
Passare la domenica con persone come Silvano Sarti è un grande privilegio non solo e non tanto, come è ovvio, per la loro storia, ma per la loro incredibile lucidità nel momento presente.
Ieri Silvano ha preso la parola a più riprese nella bella Sala Vanni, in piazza del Carmine 19, in cui l'ANPI era riunita.
Ha ripetuto più volte, con parole diverse, un concetto incredibilmente audace: il mondo sta sfuggendo di mano ai suoi burattinai.
Non ce la fanno più, perché la gente si ribella.
Lentamente ma inesorabilmente l'ignoranza arretra e, con la cultura, dilaga la rivolta contro la violenza, le ingiustizie, l'ordine costituito.
Questo concetto Silvano, classe 1925, dall'alto dei suoi 91 anni, lo ha ribadito con una energia per cui mi sento di usare l'aggettivo "profetico".
Le elite di potere, in tutto il mondo, sono disperate.
Non riescono a controllare più niente.
Non riusciranno a trascinarci in un'altra guerra inutile.
Non ci porteranno in Libia, come non sono riusciti a trascinarci in Siria, mi sento di aggiungere.
Non potranno ancora per molto tenerci schiavi sotto regole - solo apparentemente tecniche e presuntamente neutrali - di austerità.
Non potranno continuare a farci credere che meno votiamo e più siamo una società "stabile", "moderna", "affidabile".
Silvano ha fatto risuonare corde importanti, che sono direttamente collegate con i miei studi sulla "mobilitazione sociale", sulle orme del mio maestro Karl Deutsch.
Tutto questo, per me, spero anche per voi, è emozionante e anche un po' incredibile.

* * *








Post più popolari di sempre

Argomenti solidamente piantati in questa nuvola:

1989 a touch of grace abolizione delle province e delle prefetture alternativa civico-liberale Archivio di Toscana Libertaria verso Toscana Insieme Archivio Gaymagazine autogoverno della Toscana basta cicche BijiKurdistan borghi e comuni bussini chi può creare valore come domare la spesa contro gli ecomostri contro il centralismo contro la dittatura dello status quo dalla mailing list di Toscana Insieme Dario Parrini Disintegration as hope don Domenico Pezzini Emma Bonino English Enrico Rossi eradication of poverty Eugenio Giani Eurocritica Fi-Po Link fine del berlusconismo Firmigoni gay alla luce del sole Gianni Pittella Hands off Syria Homage to Catalonia Hope after Pakistan Il disastro delle vecchie preferenze In difesa di Israele Inaco Rossi innocenza tradita Italia Futura la bellezza come principale indice di buongoverno Libertà in Iran libertino Lucca 2012 Mario Monti Matteo Renzi Michele Emiliano nonviolenza Ora e sempre resistenza ora toscana Oscar Giannino Peace Is Possible - War Is Not Inevitable popolano Prima di tutto la libertà primarie Primavera araba 2011 quattrini al popolo Queer Faith ricostruzione di una moralità pubblica riforma elettorale toscana rivoluzione liberale Roberto Giachetti Santa Cecilia sessantennio solidarietà toscana statuto pubblico dei partiti Stefania Saccardi The Scottish Side of History Too Big To Fail? Torre del Lago tradizioni e libertà Ugo di Toscana uninominale Vecchiano veraforza Via dall'Afghanistan vittime yes in my backyard