Uno diverso in Toscana, che crede, in questa nostra madreterra, in questa fugace vita, in qualcosa di diverso.

mercoledì 23 gennaio 2013

Riformare anche l'Europa

Il premier britannico Cameron ha tenuto il suo atteso discorso sulla riforma dell'Unione Europea. Chiede profonde riforme dall'interno. Se non fossero possibili, è chiaro, dagli umori di diversi popoli, non solo di quello inglese, che la nostra comunità continentale potrebbe essere in pericolo. Fra le tante reazioni al discorso di Cameron, riportate dall'autorevole Open Europe, una la vogliamo riprodurre qui:

Dalla Germania, dallo stato dell'Assia, il ministro della giustizia, dell'integrazione e dell'EuropaJörg Uwe Hahn, ha messo in guardia contro un facile attacco a Cameron, dicendo: "Il discorso di Cameron non nasce all'improvviso... riflette il sentimento prevalente nel Regno Unito, ma anche in molti altri paesi dell'Unione europea... il Regno Unito è la coscienza critica che ci ricorda che siamo una confederazione di stati sovrani, decentrata, fondata sulla sussidiarietà, e non uno stato federale centralizzato... la sua richiesta - che le competenze non si spostino solo dagli stati membri all'unione, ma, se necessario, possano ritornare agli stati membri - non è fondamentalmente sbagliata".

Pensate che questo è uno dei commenti più coraggiosi, uno dei più aperti nei confronti dei problemi sollevati. Siamo messi bene. Siamo alle porte con i sassi, si dice in Toscana, e le nostre elite sono talmente poco lungimiranti, poco critiche, poco autocritiche, da far davvero temere che la nostra casa comune europea sia in pericolo.


* * *

Post più popolari di sempre

Argomenti solidamente piantati in questa nuvola:

1989 a touch of grace abolizione delle province e delle prefetture alternativa civico-liberale Anticolonialismo Archivio di Toscana Libertaria verso Toscana Insieme Archivio Gaymagazine autogoverno della Toscana basta cicche BijiKurdistan borghi e comuni bussini chi può creare valore come domare la spesa contro gli ecomostri contro il centralismo contro la dittatura dello status quo dalla mailing list di Toscana Insieme Dario Parrini Disintegration as hope don Domenico Pezzini Emma Bonino English Enrico Rossi eradication of poverty Eugenio Giani Eurocritica Fi-Po Link fine del berlusconismo Firmigoni gay alla luce del sole Gianni Pittella Hands off Syria Homage to Catalonia Hope after Pakistan Il disastro delle vecchie preferenze In difesa di Israele Inaco Rossi innocenza tradita Italia Futura la bellezza come principale indice di buongoverno Libertà in Iran libertino Lucca 2012 Mario Monti Matteo Renzi Michele Emiliano nonviolenza Ora e sempre resistenza ora toscana Oscar Giannino Peace Is Possible - War Is Not Inevitable popolano Prima di tutto la libertà primarie Primavera araba 2011 quattrini al popolo Queer Faith ricostruzione di una moralità pubblica riforma elettorale toscana rivoluzione liberale Roberto Giachetti Santa Cecilia sessantennio solidarietà toscana statuto pubblico dei partiti Stefania Saccardi The Scottish Side of History Too Big To Fail? Torre del Lago tradizioni e libertà Ugo di Toscana uninominale Vecchiano veraforza Via dall'Afghanistan vittime yes in my backyard