Uno diverso in Toscana, che crede, in questa nostra madreterra, in questa fugace vita, in qualcosa di diverso.

martedì 2 novembre 2010

Presidente, un passo indietro

Ogni tanto mi trovo a dover spiegare, giustamente, come mai mi sono ritrovato con Berlusconi. Pian piano mi farò capire meglio, anche spulciando fra i ricordi e gli appunti degli ultimi anni. Di certo ho vissuto, ho tentato, ho sognato, non sono rimasto in un angolo a lamentarmi. Questo frammento, in cui rivendico il mio essere stato un uomo di speranza, l'ho ritrovato e archiviato su questo blog domenica 10 luglio 2011 (Nda)


Oggetto: Presidente, un passo indietro

Mittente: Mauro Vaiani <vaiani@unipi.it>
Data: Tue, 02 Nov 2010 15:05:44 +0100
A: GayLib@yahoogroups.com
CC: Gaycontoscana <gaycontoscana@yahoogroups.com>

Chiarisco che nel PDL toscano e italiano non conto nulla ed anzi ero già all'opposizione, per quello che conta.
Si fanno tanti sbagli nella vita. Io, almeno, ne ho fatti.
Non mi pento di certo di aver sperato - fino all'ultimo - che il IV governo Berlusconi, la XVI legislatura, il nascente bipartitismo PDL-PD, avrebbero prodotto le riforme che aspettiamo da trent'anni.
Sarò stato ingenuo, ma preferisco aver sperato, piuttosto che essere stato disperato.
Considero il caso "Ruby" la classica goccia che fa traboccare il vaso.
Ora basta.
Chiedo un passo indietro del premier.

Mauro Vaiani


--
dott. Mauro Vaiani
Università di Pisa
http://www.sp.unipi.it/hp/vaiani


*  *  *

Post più popolari di sempre