Uno diverso in Toscana, che crede, in questa nostra madreterra, in questa fugace vita, in qualcosa di diverso.

giovedì 9 agosto 2012

Basta cicche in Lecciona

Abbiamo deciso di investire qualche ora delle nostre ferie in un gesto concreto. Dai creativi lombardo-catalani di Esistono abbiamo comprato un po' di "Cenerini Small", una delle loro brillanti soluzioni per una vita quotidiana ecologicamente sostenibile, più rispettosa, più gentile. Ci siamo organizzati per diffonderli lungo la Lecciona, raccogliendo dalle persone un piccolo contributo per continuare ad alimentare il nostro attivismo civico ed ecologista.
Ieri abbiamo fatto la prima delle nostre lunghe passeggiate lungo la più bella spiaggia della Versilia, dalla pineta viareggina di Levante, fino quasi a Bocca di Serchio, da Torre del Lago a Marina di Vecchiano.
Le reazioni?
Tante persone, per loro fortuna, non fumano più.
Tanti fumatori, troppi, ci ignorano. Alcuni ci guardano con la cicca di sigaretta in mano, mentre la loro cenere continua a cadere sulla spiaggia, come se fossimo marziani. E' davvero incredibile come tante persone, che, in strada o in altri posti pubblici, non si sognerebbero mai di lasciar cadere per terra un pezzettino di carta, gettino invece a terra i loro mozziconi di sigaretta (e magari anche le cicche di gomma da masticare?), come se niente fosse, con una leggerezza davvero insostenibile.
Alcuni invece ci sostengono, prendono i nostri porta-cicche, per sé e anche per i loro amici. Sono una classica minoranza creativa. Quel tipo di persone, davvero belle, che a sera, dopo una giornata di spiaggia, la lasciano più pulita di come l'hanno trovata.
I più simpatici sono quelli che conoscono già i cenerini e altri porta-cicche, ma quando poi li cercano nella borsa non li trovano! Ci guardano sconsolati, sentendosi in colpa per averli dimenticati. Via su, che non ci siamo messi a distribuire porta-cicche per alimentare un improprio moralismo, ma per ricordare a tutti che piccole soluzioni esistono, che piccoli gesti servono, che ciascuno di noi può fare qualcosa, non importa quanto piccola, per la Lecciona, per la Toscana, per il mondo.

I "Cenerini Small" della nostra campagna in Lecciona
(foto Mauro Vaiani, 2012)


Post più popolari di sempre

Argomenti solidamente piantati in questa nuvola:

1989 a touch of grace abolizione delle province e delle prefetture alternativa civico-liberale Anticolonialismo Archivio di Toscana Libertaria verso Toscana Insieme Archivio Gaymagazine autogoverno della Toscana basta cicche BijiKurdistan borghi e comuni bussini chi può creare valore come domare la spesa contro gli ecomostri contro il centralismo contro la dittatura dello status quo dalla mailing list di Toscana Insieme Dario Parrini decentralismo Disintegration as hope don Domenico Pezzini Emma Bonino English Enrico Rossi eradication of poverty Eugenio Giani Eurocritica Fi-Po Link fine del berlusconismo Firmigoni gay alla luce del sole Gianni Pittella Hands off Syria Homage to Catalonia Hope after Pakistan Il disastro delle vecchie preferenze In difesa di Israele Inaco Rossi innocenza tradita Italia Futura la bellezza come principale indice di buongoverno Libertà in Iran libertino Lucca 2012 Mario Monti Matteo Renzi Michele Emiliano nonviolenza Ora e sempre resistenza ora toscana Oscar Giannino Peace Is Possible - War Is Not Inevitable popolano Prima di tutto la libertà primarie Primavera araba 2011 quattrini al popolo Queer Faith ricostruzione di una moralità pubblica riforma elettorale toscana rivoluzione liberale Roberto Giachetti Santa Cecilia sessantennio solidarietà toscana statuto pubblico dei partiti Stefania Saccardi The Scottish Side of History Too Big To Fail? Torre del Lago tradizioni e libertà Ugo di Toscana uninominale Vecchiano veraforza Via dall'Afghanistan vittime yes in my backyard